FacebookLinkedinTwitter

Eventi

Lo voglio! Lo voglio?

Processi inconsci e altri automatismi nelle nostre decisioni e nelle nostre azioni quotidiane

immagine conferenze

 

Martedì 26 marzo 2019  18.00 - 19.30

seguirà rinfresco offerto da HR Ticino

Hotel Villa Sassa - Lugano

con Pier Paolo Pedrini

Di solito pensiamo che siamo dotati di razionalità e che pertanto sia sufficiente controllare l'istinto e le emozioni per poter fornire giudizi obiettivi sulle situazioni che dobbiamo affrontare e per poter scegliere, tra varie alternative, la più vantaggiosa per noi e/o per l'azienda in cui lavoriamo.

Una convinzione che invece è assai illusoria poiché siamo esposti a condizionamenti che insidiano la nostra capacità di giudicare e di agire con lucidità e piena consapevolezza.

L'obiettivo è di illustrare i processi inconsci e gli automatismi che condizionano la nostra mente nella presa di decisione e nella comunicazione al fine di essere più obiettivi e consapevoli dell'intero processo comunicativo e per meglio capire il nostro e l'altrui comportamento.

Tramite esempi presi da vari settori professionali, si dimostrerà come si possono sfruttare le risposte automatiche che il nostro cervello dà a precisi stimoli per una crescita personale e professionale.

ENTRATA LIBERA - Posti limitati - Iscrizioni entro il 20.03.2019

pdf  locandina

HR Business Partnership - Change and Digital Management

 Soges

Giovedì 21 febbraio 2019

Villa Sassa, Lugano - dalle 18.00 alle 19.30 ca. 

Seguirà rinfresco offerto da HR Ticino

Secondo la teoria Unbundling the Corporation, sviluppata da John Hegel III e Marc Singer (1999), nelle organizzazioni coesistono tre fondamentalmente differenti tipologie e logiche di business:

  1. la gestione dell’infrastruttura (per governare alti volumi e amministrare processi e attività ripetitivi)
  2. la gestione e l’innovazione del prodotto (per sviluppare, introdurre e accelerare l’adozione di prodotti e servizi innovativi)
  3. la gestione della relazione con i clienti (per acquisire nuovi clienti, costruire con loro profonde relazioni e comprendere come meglio servirli per fidelizzarli nel tempo).

Una delle figure importanti nell’ambito delle Direzioni del Personale è stata definita come HR Business Partner, un ruolo il cui scopo va visto proprio nella prospettiva della creazione di valore diretto per l’organizzazione e indiretto, tramite le persone gestite, per il mercato.

Durante la conferenza ci si interrogherà su domande quali:

  • che cosa vuol dire essere HR Business Partner?
  • come cambia il ruolo e la funzione HR con l’introduzione delle tecnologie digitali?
  • quali sono gli scenari di riferimento per la gestione del cambiamento culturale e tecnologico in corso?

Le risposte ai quesiti verranno fornite attraverso una lettura delle più moderne e accreditate teorie dell’organizzazione e soprattutto attraverso l’esemplificazione di applicazioni e sperimentazioni aziendali. 

RELATORI

Domenico Cortese, Managing Partner Soges Holding Company

Silvio Colpo, Competence Owner in change management – Soges Holding Company

Antonio Ulloa Severino, CEO - Grifo Multimedia

ENTRATA LIBERA, posti limitati.

Iscrizioni entro il 14 02 2019

pdf locandina

Visita aziendale ZAMBON SVIZZERA SA Cadempino

innovazione

DALLE IDEE ALL'INNOVAZIONE 

UN INCUBATORE DI TECNOLOGIE

Venerdì 19 ottobre 2018

dalle 16.30 alle 18.00 a seguire ricco aperitivo offerto da ZAMBON SVIZZERA SA

L'innovazione inizia tipicamente con un nuovo concetto tecnico o, più semplicemente, un'idea brillante. L'idea è però spesso solo il primo passo sulla lunga strada verso un'innovazione di successo.
Il cambiamento tecnico di solito richiede anche cambiamenti di tipo organizzativo. Questi ultimi comportano il dotarsi di risorse umane necessarie per perseguire lo sviluppo tecnico e l'ottenimento del supporto da parte delle altre funzioni all'interno dell'organizzazione.
Quello che può accadere infatti è che innovazioni significative possano essere contrastate, cadere vittima di idee in competizione tra loro o non essere sostenute a sufficienza.

ZAMBON Svizzera SA ha costruito un nuovo laboratorio di tecnica farmaceutica con lo scopo di fornire supporto ai processi industriali dello stabilimento produttivo situato a Cadempino. Dietro questo importante investimento si nasconde un'ambizione più profonda, ovvero creare un vero e proprio incubatore di tecnologie innovative pronte per essere trasferite sulle linee produttive. In questo modo, la sfida di passare dalle idee all'innovazione tecnologica sarà più facile e nondimeno entusiasmante.

Marco Cantarini, tecnologo di processo con esperienza decennale in R&D farmaceutico, lavora presso Zambon nella funzione di Manufacturing & Technological Support Specialist e guiderà i partecipanti in una visita all'interno del nuovo laboratorio "catalizzatore" di innovazione.

ENTRATA LIBERA AL PERCORSO GUIDATO IN AZIENDA - POSTI LIMITATI

Iscrizioni entro il 12.10.2018

pdf  locandina

DIGITAL HIGHWAY

Digital Highway

Conferenza

martedì 9 ottobre 2018 dalle 18.00 alle 19.30 ca.

Hotel Villa Sassa, Lugano

con Judith Eberl, Learning & Development Advisor presso JuPantaRhei Gmbh

e Cristiano Garocchio, Partner di Key2people, Practice Leader Digital & New Media

La rete è probabilmente il più grande cambiamento del XX secolo. Internet ha iniziato a svilupparsi senza che quasi ce ne accorgessimo e già negli anni 2000 aveva raggiunto ogni ambito di applicazione (e-commerce, e-learning, e-procurement, e-book, e-tutto ecc.).

Il primo atteggiamento delle aziende verso tale trasformazione è stato dubbioso e non sempre positivo, ma nel frattempo la rete si è diffusa e la banda si è molto allargata, diventando oggi il canale attraverso cui vengono veicolate la maggior parte delle transazioni economiche.

Quasi tutti ormai, prima di qualsiasi acquisto, ovunque fatto, usiamo la rete per confrontare caratteristiche e prezzi del prodotto o del servizio da acquistare.

Le aziende che non capiscono e non sposano questo cambiamento basato su un mondo interconnesso sono destinate a perdere quote di mercato, in qualunque settore operino.

L’obiettivo dell’incontro è approfondire il tema del cambiamento culturale richiesto dall’avvento del digitale e quale ruolo può e deve avere l’HR per aiutare il vertice aziendale a promuovere la digital transformation.

Il cambiamento ci è ostico non tanto per l’avvento delle nuove tecnologie digitali, che restano ‘solo’ tecnologie, ma per il cambiamento di ‘mindset’ richiesto a ciascuna persona dell’organizzazione il quale ci obbliga ad uscire dalla nostra zona di comfort.

In questo evento toccheremo con mano tools e piattaforme digitali per avvicinare uomo e tecnologia e supportare l’HR nel suo ruolo di agente di cambiamento.

Entrata gratuita - Iscrizioni entro il 02.10.2018

pdf  Locandina Digital Highway

Cineforum Risorse Umane

THE PERFECT GAME (La partita perfetta)

Giovedì 4 ottobre 2018 - ore 18.00

Auditorium UBS, Manno (parcheggi gratuiti nel garage sotterraneo)

perfect game

Il film è basato sulla storia vera della squadra Monterrey Industrial Little League. Nel 1957 un eterogeneo gruppo di bambini poveri di Monterrey, Messico, sciocca il mondo del baseball partecipando al campionato Little League World Series. I bambini - guidati dal loro parroco e da un ex giocatore in bassa fortuna - affrontano un lungo viaggio attraversando il Sud degli Stati Uniti fino a Williamsport, Pennsylvania, per giocare un'importante partita. Il loro tragitto sarà contrassegnato da mille difficoltà: ad un certo punto rischiano di essere deportati e, soprattutto, devono affrontare i pregiudizi razziali che non consentono loro di mangiare in molti ristoranti, né di usare qualunque autobus. I ragazzi non perdono mai la loro fede, conquistando così sia il cuore dei tifosi messicani che quello del pubblico americano.

The Perfect Game (118 min.) è un film di William Dear del 2009. Tra gli attori principali: Clifron Collins Jr. e Cheech Marin.

Tami

Al termine della proiezione Pierluigi Tami, allenatore di calcio ed ex calciatore svizzero, avrà il piacere di commentare il film. Formatosi sportivamente nelle file del Tenero, ha svolto tutta la propria carriera professionistica nel Canton Ticino, vestendo le maglie di Chiasso, Locarno, Bellinzona e Lugano.

Si ritira dal calcio giocato nel 1994 per dedicarsi all'attività di allenatore, fino al 2003 guida squadre ticinesi per poi passare alla nazionale ed infine nel Grasshoppers, prima di rientrare in Ticino.

Entrata libera
Seguirà un rinfresco offerto dall' associazione
I posti sono limitati: è quindi necessaria l'iscrizione entro il 20.09.2018

  Locandina Cineforum The perfect game

Diventa socioiscrizioni