Indietro

... cala il sipario, il secondo tempo è finito ...

Inizia il tempo delle riflessioni, dei saluti e dei ringraziamenti.

 

Ma cos'è il tempo per un bimbo? La risposta potrebbe esser "Oggi a Lugano piove"; se invece gli formulassimo la domanda "Dura di più un'ora a scuola o un'ora al parco?"

Se chiedessimo al novantenne o ad un malato terminale, la definizione di tempo?

Un'ora: composta sempre da 60 secondi, percepita e vissuta in modi diversi, interpretazioni parallele, talvolta contrastanti.

La percezione del tempo cambia da individuo ad individuo; la risposta è influenzata dalla cultura, dalla latitudine in cui si vive, dall'età, dalla nostra storia ed esperienza, dai nostri interessi e passioni.

 

Il 21 novembre, in mezza giornata, abbiamo vissuto "il nostro tempo".

 

GRAZIE ai nostri relatori, competenti, simpatici, disponibili e flessibili, abbiamo intrapreso un viaggio.

GRAZIE ai nostri ballerini ci siamo emozionati a tempo di musica, assaporando la complicità nel tempo e nello spazio.

Un GRAZIE speciale a tutti i nostri sponsor, senza i quali tutto ciò non sarebbe possibile. GRAZIE per aver creduto in noi ed averci sostenuto.

Un GRAZIE DI CUORE ai partecipanti che con interesse hanno dedicato il loro tempo all'evento, hanno dimostrato interesse ed hanno interagito.

 

HRevenTI non ha la presunzione di fornire risposte o ricette magiche; si pone l'obiettivo di dar vita ad un contesto che dia spunti di riflessioni, che inviti ad approfondire ed a rielaborare le emozioni e le esperienze: insomma, un tempo da vivere.

(testo di Claudia Vascon)

Rivivi l'atmosfera dell'evento - Photogallery

Il programma dell'evento