FacebookLinkedinTwitter

Eventi

Energy Leadership e check up per manager

ENERGY LEADERSHIP E CHECK UP PER MANAGER

Una formula vincente per  ottimizzare la performance lavorativa e ridurre lo stress partendo dall'analisi dello stato di salute

ne discuteremo con Maria Cristina Guarneri ed il Dr. Alessandro Galdi

giovedì 23 febbraio 2017

dalle 18.00 alle 19.30 ca.

Hotel Villa Sassa, Lugano

 

 

Il tempo é prezioso, scarso e, soprattutto, il tempo é denaro. I manager di successo impegnati nello sviluppo di competenze professionali e nella realizzazione della loro vita privata, che lavorano intensamente traendo soddisfazione dalla loro carriera, spesso sono soggetti a cali di performance e problemi di salute.

Le sfide quotidiane da affrontare sono molte e bisogna investire molta energia per riuscire competitivamente nel proprio campo. Maria Cristina Guarneri e Alessandro Galdi ci aiuteranno a comprendere come avere la stessa concentrazione ed energia alle quattro del pomeriggio ed alle nove del mattino, per mantenere con serenità ed equilibrio il successo raggiunto il più a lungo possibile.

I relatori

Maria Cristina Guarneri: laureata in psicologia all'Università di Ginevra é psicoterapeuta FSP e terapeuta pratictionner EMDR, ha effettuato un Master in Bocconi in Analisi organizzativa. Interviene da diversi anni su temi quali il change management, la gestione dell'incertezza, in contesti ad alto rischio ed in altre tipologie di organizzazioni. Collabora in diversi progetti volti a sviluppare la resilienza di fronte a situazioni od eventi a forte impatto emotivo traslando dalla psicologia delle emergenze alcune metodologie. Ha lavorato sia all'Università Cattolica di Milano sia allo IULM come docente di dinamiche di gruppo ed ha insegnato per diversi anni ai Master Formazione e HR del Sole24Ore. È executive coach.

Dr. Alessandro Galdi: specialista in medicina interna, é il Responsabile medico del Centro di Medicina Preventiva Nescens, un centro all'avanguardia unico nel suo genere, situato a Lugano all'interno della Clinica Sant'Anna. Il Dr. Galdi vanta esperienza in campi quali la medicina di pronto soccorso, medicina intensiva, cardiologia, nefrologia, diabetologia, reumatologia e riabilitazione cardiaca e motoria. Nescens é l'unico marchio svizzero che risponde con un'offerta omnicomprensiva ed esclusiva ad un'aspirazione di "Successful Aging".

Entrata libera su iscrizione, entro il 13.02.2017

Al termine della conferenza avremo il piacere d'offrire un ricco rinfresco.

pdf  Energy Leadership e check up per manager

 

Cineforum - Lo stagista inaspettato

HR-Young-logo  

Martedì 20 settembre 2016

 

 

Cineforum 20 09 2016                                       Cineforum 20 09 2016a

 Valentina Leoni - Lisa Corti - Antonella Blago di HR Young                       Lisa Corti e ing. Roberto Fridel

  GRAZIE A TUTTI PER AVER PARTECIPATO A QUESTA PIACEVOLE ED INTERESSANTE SERATA !

Al termine della proiezione Roberto Fridel, Presidente di Generazioni & Sinergie www.generazioni-sinergie.ch e Lisa Corti, membro del gruppo HR Ticino Young avranno il piacere di commentare il film.

Trama del film:

Una società di moda assume uno stagista decisamente fuori dagli schemi: Ben Whittaker (Robert De Niro) un settantenne pensionato che ha scoperto che in fondo la pensione non è come immaginava e decide così di sfruttare la prima occasione utile per rimettersi in pista. Nonostante le diffidenze iniziali, Ben dimostrerà alla fondatrice della compagnia (Anne Hathaway) di essere una valida risorsa per l'azienda e tra i due nascerà un'inaspettata sintonia.

Lo stagista inaspettato è un film del 2015 (121 min.), con Robert De Niro ed Anne Hathaway.

PDF-Immagine  Cineforum - Lo stagista inaspettato

 

Lezione spettacolo: "Due più due fa sempre quattro?"

Martedì 24 maggio 2016 dalle 18.00 alle 19.30

Aula Magna SUPSI, Via Trevano, Canobbio (Lugano)

Cosa permette alla persona di distinguersi nella propria performance?

A quali risorse possiamo attingere in modo consapevole o inconsapevole?

A partire da quali informazioni di base che il nostro cervello ci dona ogni istante, riusciamo ad arrivare vincenti al traguardo?

Luigi Mazzola risponderà a queste ed altre domande accompagnandoci in un viaggio ricco di esperienze, aneddoti e riflessioni maturate in tanti anni passati con gioia e successo nella Formula 1 con campioni come Michael Schumacher, Alain Prost e Valentino Rossi.

Luigi Mazzola

Luigi Mazzola, nato a Ferrara, si è laureato presso il Politecnico di Torino in ingegneria meccanica. La sua avventura con la Formula 1 in Ferrari inizia nel 1988 nel ruolo di Race Engineer, terminerà nel 2009, da dirigente coordinatore dello sviluppo della performance.

Vince 8 campionati mondiali costruttori di F1 con la prestigiosa Scuderia Ferrari in qualità di Responsabile Tecnico delle attività test e ben 6 campionati di F1 piloti come Test Team Manager. Ha creato per mezzo di questa opportunità un modello di eccellenza della performance e del cambiamento. Luigi Mazzola è un esempio concreto di combinazione tra competenze tecnico-aziendali e soft skills che lo rendono testimonial unico nelle attività di sviluppo della performance.

Al termine della serata avremo il piacere d'offrire un ricco rinfresco in collaborazione con La Fonte - Fondazione a sostegno della persona disabile.

Entrata libera - iscrizioni entro il 16 maggio 2016

PDF-ImmagineLezione Spettacolo Due più due fa sempre quattro?

 

 

LA STRATEGIA RISORSE UMANE - Esiste? Cos'é? Come si elabora?

Lunedì 18 aprile 2016, dalle 18.00 alle 19.30 ca.

Hotel Parco Maraini - Ristorante Fresco, Via Massagno 36, Lugano

con Andrea Frei, Direttore HR di B-Source SA

Human Resources

 

Da quando fu introdotto il concetto di ‘Human Relation’ la funzione Risorse Umane ha trovato una sua ragione d’essere in azienda nella focalizzazione sugli aspetti motivazionali e relazionali legati ai "fattori umani". Nonostante sia passato ormai molto tempo da allora gli specialisti delle Risorse Umane dibattono tuttora, al loro interno, sulla dimensione strategica della propria funzione e sul (mancato) riconoscimento della centralità del proprio ruolo nella ‘Business Strategy’. Questa autoreferenzialità porta a porsi il quesito, se una strategia di Risorse Umane esita davvero, cosa sia, come sia elaborata, ma soprattutto se faccia parte ad ogni buon titolo della strategia d’impresa e che relazione abbia col ‘Business’.

Vi sono domande nella comunità di coloro i quali si occupano dei sistemi di gestione e di sviluppo delle risorse umane che ben rappresentano la difficoltà del dibattito nel dare un senso compiuto, quasi fosse una teoria generale, al proprio scopo strategico. Fra le molte visioni, ecco allora che la strategia HR può essere vista come 

  • un approccio per una nuova filosofia manageriale e di leadership
  • un modo per realizzare, in azienda, una società migliore
  • un metodo / un sistema per dare all’azienda migliori possibilità di successo
  • un centro di potere per partecipare alle decisioni che contano e far valere il lato umano
  • una diversa definizione del valore attraverso la combinazione fra il patrimonio umano e il capitale aziendale
  • un approccio innovativo per mobilitare le risorse umane verso una maggiore ‘democrazia’ nella gestione aziendale
  • una funzione di abilitazione delle persone al cambiamento costante, come una formula di successo e di adeguamento alla competizione crescente
  • la definizione delle risorse umane come un vantaggio competitivo strategico, al pari di altre risorse aziendali

La conferenza si prefigge l’obiettivo di ragionare insieme sulla strategia delle risorse umane partendo da alcune ‘storie’ sorte dall’esperienza di “Direzione HR” in un’azienda ticinese.

Andrea Frei è Direttore HR in B-Source SA e membro della direzione generale da 15 anni.

Ha una laurea in scienze sociali e politiche (Università degli Studi Milano) e un Executive Master in Consulting and Coaching for Change (INSEAD).

Entrata libera - iscrizioni entro il 13 aprile 2016.

PDF-ImmagineConferenza La strategia risorse umane 

 

 

 

Generazioni a contatto - Strumenti di lettura per nuove opportunità relazionali

Martedì 8 marzo 2016, dalle 18.00 alle 19.30

Hotel Parco Maraini, Lugano

con Roberto Fridel, ingegnere, consulente e coach aziendale,vincitore con MyEquilibrium del premio "Prodotto formativo dell'anno 2014" organizzato in Italia da Este editore.

 

"Il tabù di una generazione spesso corrisponde al trampolino di lancio per un'altra. E l'innovazione passa attraverso la capacità di saper vedere le cose con gli occhi di un altro, magari di età diversa."

Ogni generazione è contraddistinta da credenze, valori, cultura, capacità e competenze professionali; oggi in azienda ne convivono ben cinque di generazioni, ma come e con quali dinamiche ed effetti ? E cosa potrà cambiare nei prossimi anni ?

Ricerche scientifiche indicano che in azienda molte difficoltà legate alla produttività, alla motivazione ed al raggiungimento degli obiettivi sono spesso correlate alla poca consapevolezza e capacità di leader e responsabili a trattare con persone appartenenti a generazioni diverse tra loro.

Quali sono le generazioni che oggi sono presenti in azienda ? Come ed in cosa si contraddistinguono generalmente ? Quali sono i comportamenti a cui attenersi ? A quali generazioni appartengono le persone che ci sono più vicine ? Quali potrebbero essere le loro aspettative ? Che sguardo nuovo posso (io) portare da domani nella mia azienda per cogliere efficacemente le opportunità date da queste diversità ? E come ?

Roberto Fridel

Il relatore, consulente e coach aziendale, presidente dell'Associazione svizzera Generazioni & Sinergie, attraverso la sua attività e la formazione, in questi anni ha iniziato ad approfondire il tema della intergenerazionalità. Egli prima ci introdurrà alla lettura generazionale (imparare a riconoscerle, comprenderne le diversità) per poi condurci verso l'osservazione (identificazione, riflessione e confronto, pensiero d'azione), facilitata anche dallo scambio interattivo con le esperienze e il vissuto del pubblico.

Obiettivo della conferenza è quello di offrire ai partecipanti un "nuovo paio di occhiali" per iniziare a leggere con più oggettività il loro contorno quotidiano generazionale e provare ad elaborare strategie comportamentali diverse e più efficaci rispetto agli obiettivi perseguiti.

Entrata libera - iscrizioni entro il 4 marzo 2016.

PDF-ImmagineGenerazioni a contatto

Diventa socioiscrizioni